RICERCA GOOGLE

PIRAMIDI EGIZIANE

Pirmadi egiziane scoperte con Google Earth


Insolita, possibile, scoperta di un comprensorio di Piramdi egiziane che potrebbero nascondersi nel sottosuolo. L'aspetto insolito di questa notizia e' il fatto che tale possibile scoperta deriverebbe da un'analisi effettuata tramite lo strumento Google Earth.


L' archeologa "satellitare" Angela Micol, crede di essere incappata in una sensazionale scoperta osservando le immagini dal satellite tramite Google Earth: paiono delinearsi i contorni di due nuove piramidi egiziane.


La prospettiva di una nuova scoperta ha spinto gli archeologi locali a controllare il fatto.Il giornale Archaeology News Network ha riportato la possibile presenza di due strutture di forma piramidale come dimostrano le immagini dall'alto.

L'esperto Egittologo ed Archeologo Nabil Selim sostiene che per dimensioni e conformazione dell'area pare identificare la presenza di piramidi della 13esima dinastia. Chiaramente tuttocio' richiedera' un intervento in loco da parte dell'archeologo per tastare il terreno e verificare la veridicita' delle supposizioni.

Angela Micol che risiede in Maiden, North Carolina, e' da quasi una decade che si impegna in questa ricerca nel mondo utilizzando lo strumento del satellite: infatti Google Earth e' diventato il suo principale tool. Il programma l'ha aiuta nella sua ricerca , a identificare e documentare una serie di siti archeologici di grande interesse, tra cui una citta' sommersa prospicente alla Penisola dello Yucatan.

Fonte:io9.com

Google Earth - Pyramids all over the world!


Nessun commento:

Posta un commento